Ungheria

La Congregazione di Nostra Signora in Ungheria.



storia

Perché e come è nata a Zalaergerszeg una comunità di Suore di Nostra Signora?

La sua origine è legata, da un lato, agli eventi politici in Francia e, dall'altro, a una richiesta del vescovo di Székesfehérvár in Ungheria.
A seguito della legge sulla separazione tra Chiesa e Stato in Francia, le suore non possono più insegnare, e allo stesso tempo il Vescovo di Székesfehérvár augura l'arrivo delle suore francesi per aprire una scuola dove la lingua e la cultura Il francese sarebbe stato insegnato.

Nel 1905, da Mattaincourt 9 suore partirono per Zsàmbék, poi per Törökbàlint nel 1908. Arrivarono a Zalaegerszeg nel 1928, chiamate dal futuro cardinale Mindszenty, allora parroco di questa città e che volevano una scuola femminile per promuovere la vita culturale e religioso.
Nel 1948 la nazionalizzazione proibì loro di insegnare e, nel 1950, dovettero lasciare la comunità con il divieto di raggruppamento.
La dispersione è durata fino al 1993.

Il 28 agosto la scuola verrà riaperta grazie alla volontà di 18 suore e al significativo aiuto della Casa Generalizia e delle comunità d'Europa.

A causa della sua storia, esistono legami molto stretti tra l'Ungheria e la Francia, anche durante il periodo comunista.



Oggi 2 suore francesi, Françoise DEBEAUPTE e Marie-Thérèse CLEMENT sono venute per unirsi alle 3 suore ungheresi, Ildikó MARKUS, suor Mercédesz e suor Julia.

La nostra missione:
- essere una presenza della Congregazione nelle 3 scuole,

Mindszenty,

 

Bucsu,

 

Salomvar,









Quest'anno abbiamo partecipato attivamente, con altre 7 Congregazioni, alla preparazione dell'incontro dei giovani della diocesi di Szombathely che si è svolto sabato 28 marzo presso la scuola Mindszenty sul tema "una giornata con gli amici". Erano presenti quasi 500 giovani.

Una quarantina di giovani della scuola hanno preso parte attiva e l'hanno aiutata a funzionare senza intoppi.

Una tavola rotonda ha permesso l'espressione di diversi testimoni di diverse famiglie religiose: Salesiani, Domenicani, Francescani ...

Sono stati offerti numerosi laboratori con metodi attivi per aiutare le persone a scoprire diversi aspetti della vita religiosa.

Un gruppo musicale "Forró Cappuccino" (caffè caldo), guidato dai francescani, ha riunito i giovani all'inizio del pomeriggio in un clima di festa.

Un'Eucaristia, presieduta dal nostro Vescovo: ha concluso questa giornata monsignor Andràs Vérès.